Crea sito

Nuove elettrificazioni in arrivo

Attualità, curiosità, rassegna stampa e altre notizie ferroviarie

Moderatori: robi, TreniBelluno Staff

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi PCC » gio set 10, 2020 7:51

Queste sono disposizioni di RFI in vigore.
Per la circolabilità: http://site.rfi.it/quadroriferimento/fi ... 122016.pdf
Per il carico assiale: http://site.rfi.it/quadroriferimento/d2 ... 1_4580.pdf
Come nota a margine: TI sta tornando a chiedere 18 t/asse per i suoi regionali.
PCC
rotaia 36 kg/m
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mer feb 28, 2018 22:19

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi e550 » gio set 10, 2020 13:24

Immagino che saranno soggette a modifica, stante l'attivazione della TE.
Per i veicoli che attualmente non hanno la circolabilità, immagino, verranno fatte le opportune prove.
Vacanze in treno? all'estero si può.
Danimarca 2009
Germania 2011
Voglio le Ludmilla in Cadore con le Silberlinge!
Avatar utente
e550
rotaia 60 kg/m
 
Messaggi: 1139
Iscritto il: mar dic 19, 2006 17:03
Località: Arsiè

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi Gianpaolo Sonego » ven set 11, 2020 16:57

Prove in linea oggi sulla tratta Ponte Alpi - Conegliano e viceversa con materiale a trazione termica (Minuetto mi sembrava) A Vittorio Veneto passaggio verso sud alle 10,00 e alle 16,30 mentre verso Belluno alle 14,15.
Gianpaolo Sonego
rotaia 36 kg/m
 
Messaggi: 19
Iscritto il: lun set 24, 2018 20:42

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi aln » ven set 11, 2020 20:24

PCC ha scritto:Queste sono disposizioni di RFI in vigore.
Per la circolabilità: http://site.rfi.it/quadroriferimento/fi ... 122016.pdf
Per il carico assiale: http://site.rfi.it/quadroriferimento/d2 ... 1_4580.pdf
Come nota a margine: TI sta tornando a chiedere 18 t/asse per i suoi regionali.

Grazie! Le avevo cercate tanto quelle tabelle!

Sicuramente andranno modificate perché, tralasciando per un attimo la questione del peso assiale, nessun mezzo elettrico aveva, o sulla base di quelle tabelle avrebbe tuttora, la circolabilità anche a causa della sagoma del pantografo sollevato.

Sì, oggi corse prova con Minuetto.
...e polka polka polka / e polka la misera, / de zente ghe nè tanta, / anca de zente seria / che sa la diferenza / che lè tra l far e l dir, / ghe nè chi inveze sa / po-co tra far e molto tra dir!
Avatar utente
aln
rotaia 36 RA
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: gio mag 26, 2005 9:56
Località: Succursale del Piave km 16 + 824

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi Gianpaolo Sonego » lun set 14, 2020 8:17

Buongiorno, innanzitutto complimenti per l'organizzazione della mostra fotografica tenutasi a Vittorio Veneto nel trascorso weekend. Molto interessante la conferenza tenuta dal socio di codesta associazione Alessandro De Nardi. Volevo chiedere un'informazione a margine della stessa. Ieri, domenica, sono transitato lungo la statale che da Ponte porta a Belluno e con grande stupore ho notato che lungo la linea ferroviaria non sono ancora state posate le mensole, e conseguentemente la linea aerea, nonostante i pali siano stati posati parecchio tempo fa. Eseguiranno i lavori di notte per non intralciare il normale servizio diurno?
Gianpaolo Sonego
rotaia 36 kg/m
 
Messaggi: 19
Iscritto il: lun set 24, 2018 20:42

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi e550 » gio set 17, 2020 18:45

Segnalo che stasera a Telebelluno hanno trasmesso un'intervista disfattista con protagonista un esponente del "Vivaio Dolomiti" che ha avuto il coraggio di dire che, mentre il mondo sta pensando ai treni all'idrogeno, noi stiamo facendo l'elettrificazione, un sistema ormai morto che, se va bene, sarà completato nel 2030.
Inoltre, poichè più pesanti, i nuovi treni saranno più lenti degli attuali, citando il famigerato articolo comparso poco tempo fa su una certa stampa.
Evito di commentare ulteriormente per prevenire eventuali querele. :evil: :evil: :evil: :evil: :evil:
Vacanze in treno? all'estero si può.
Danimarca 2009
Germania 2011
Voglio le Ludmilla in Cadore con le Silberlinge!
Avatar utente
e550
rotaia 60 kg/m
 
Messaggi: 1139
Iscritto il: mar dic 19, 2006 17:03
Località: Arsiè

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi aln » gio set 17, 2020 20:06

Mah, "Vivaio" di tecnologia ha dimostrato quanto ne capisce anche quando afferma che l'elettrificazione di una ferrovia è roba vecchia, che era meglio l'idrogeno, e che si può costruire una splendida autostrada (rietichettata corridoio infrastrutturale) per le auto elettriche che si ricaricano in corsa per induzione (magari un ingegnere elettrico ci può dire qualcosa di questa ottava meraviglia che temo esista solo nelle menti vivaiste).

Grazie a Gianpaolo per il commento sul fine settimana vittoriese.
Sì i lavori nelle stazioni di Ponte e Belluno e tra le due stazioni avverranno di notte o comunque senza impedire la circolazione ferroviaria. Dovrebbero aver già ripreso la scorsa settimana.

La questione Rock e Pop sembrerebbe che si stia evolvendo su due binari diversi (e non fidatevi di tutto quello che si legge su wikipedia).
...e polka polka polka / e polka la misera, / de zente ghe nè tanta, / anca de zente seria / che sa la diferenza / che lè tra l far e l dir, / ghe nè chi inveze sa / po-co tra far e molto tra dir!
Avatar utente
aln
rotaia 36 RA
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: gio mag 26, 2005 9:56
Località: Succursale del Piave km 16 + 824

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi Biagio » gio set 17, 2020 22:52

Tutti i green (verdi ormai è passato di moda) adesso si riempiono la bocca con l'idrogeno. Devo ancora sentirne uno che mi spieghi come procurarselo e come stoccarlo.
Avatar utente
Biagio
rotaia 50 kg/m
 
Messaggi: 876
Iscritto il: dom lug 25, 2004 23:21
Località: Vicenza - Feltre

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi lucam91 » ven set 18, 2020 18:01

aln ha scritto:Mah, "Vivaio" di tecnologia ha dimostrato quanto ne capisce anche quando afferma che l'elettrificazione di una ferrovia è roba vecchia, che era meglio l'idrogeno, e che si può costruire una splendida autostrada (rietichettata corridoio infrastrutturale) per le auto elettriche che si ricaricano in corsa per induzione (magari un ingegnere elettrico ci può dire qualcosa di questa ottava meraviglia che temo esista solo nelle menti vivaiste).

Grazie a Gianpaolo per il commento sul fine settimana vittoriese.
Sì i lavori nelle stazioni di Ponte e Belluno e tra le due stazioni avverranno di notte o comunque senza impedire la circolazione ferroviaria. Dovrebbero aver già ripreso la scorsa settimana.

La questione Rock e Pop sembrerebbe che si stia evolvendo su due binari diversi (e non fidatevi di tutto quello che si legge su wikipedia).



Premesso che non so chi sia sta associazione Vivaio (mi informerò) ecco un articolo tratto da ferrovie.info


Non essendo arrivata alcuna smentita la situazione nel bellunese inizia a farsi quantomeno delicata.


Secondo l'Associazione Vivaio Dolomiti l'elettrificazione delle linee Diesel venete non porterà grandi benefici in termini di servizi.

La motivazione è sempre la stessa, il peso assiale dei nuovi Pop e Rock sarebbe eccessivo per le strutture presenti sulle linee rendendole di riflesso almeno parzialmente inidonee a farceli viaggiare sopra e costringendo i treni, per ragioni di sicurezza, a diminuire la velocità in alcune tratte come quelle tra Conegliano, Vittorio Veneto e Belluno.

Il problema era già stato sollevato tempo fa ma non essendoci stata alcuna smentita l'Associazione ora teme che il patatrac sia stato fatto. Gianni Pastella, portavoce di Vivaio Dolomiti spiega: «Si evince che i treni andranno più piano di prima. Abbiamo investito centinaia di milioni di euro per connettere il Bellunese alla pianura e andiamo più piano di prima. Qui qualcuno ha sbagliato qualche calcolo: o nell'acquisto dei treni o nell'investire centinaia di milioni di euro su una infrastruttura».

«Il peso assiale di questi convogli, essendo molto più pesanti (di quelli Diesel attuali ndr), costringe a rallentare sulle curve e sui ponti che conducono da Conegliano a Ponte nelle Alpi, quindi si rallenterà il tempo di percorrenza rispetto ai vecchi treni a gasolio».

«Noi chiediamo semplicemente che si pianifichi. - prosegue Vivaio Dolomiti - Quando si fa un'opera servono degli studi di costi benefici appropriati perché non possiamo continuare a buttare via soldi con opere che alla fine si rendono assurde e non portano alcun beneficio al nostro territorio».

Gianni Pastella conclude spiegando come mai l'Associazione non sia intervenuta qualche settimana fa quando la questione è stata posta. «Abbiamo lasciato passare giorni sperando in una risposta della politica, che non è arrivata. Cosi come non c'è stata la smentita di RFI».

Una situazione infelice e di non facile soluzione.



Intervista su youtube: https://youtu.be/GCqeKlBQLes
Luca Mazzucco - lucam91
Avatar utente
lucam91
rotaia 50 kg/m
 
Messaggi: 434
Iscritto il: gio lug 06, 2006 9:04
Località: Soligo (TV)

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi e550 » ven set 18, 2020 19:41

E' una associazione di "cementisti", gente che vuyiole infrastrutture per far lavorare chi produce cemento. Sembra un po' esagerata, ma la descrizione è corrispondente al vero, visto che in altri momenti avevano sostenuto che la ferrovia è devastante mentre l'autostrada tecnologica e intelligente non lo sarebbe.

L'intervista su Telebelluno è semplicemente demenziale, nella misura in cui fa riferimento alla trazione elettrica come "sistema ormai tecnologicamente morto, mentre il resto del mondo sta investendo sull'idrogeno", per non parlare delle considerazioni sul peso assiale.

Sulla questione credo che non si debba far altro che aspettare, perché comunque i mezzi elettrici non hanno circolabilità, allo stato attuale della documentazione tecnica di RFI, pertanto quando verranno aggiornati i relativi fascicoli si saprà.
Forse il silenzio è solo questione di evitare di diffondere informazioni parziali mentre si sta procedendo con la classificazione dei mezzi, della linea e la conseguente revisione dei documenti, ovviamente interpretato in modalità pseudocomplottista alla "non cielo dikono!!11!!1".

Domanda per chi conosce la tratta Conegliano - Vittorio Veneto: ci sono ponti in acciaio "vecchi"? Per la parte fino a Ponte nelle Alpi non ce ne sono, i ponti in muratura un tempo "malandati" sono stati sistemati, negli ultimi anni, ma qui c'è il limite dei raggi di curvatura a imporre le velocità massime.
Peraltro, se non mi sbaglio, l'orario è ancora impostato con tempi di percorrenza calibrati sulla prestazione delle ormai defunte ALn.668.1200, che arrancavano in salita, quindi lavorandoci su credo che si potrebbe ben limare qualcosa, ammesso che gli orologi di stazione lo consentano.
Vacanze in treno? all'estero si può.
Danimarca 2009
Germania 2011
Voglio le Ludmilla in Cadore con le Silberlinge!
Avatar utente
e550
rotaia 60 kg/m
 
Messaggi: 1139
Iscritto il: mar dic 19, 2006 17:03
Località: Arsiè

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi aln » ven set 18, 2020 21:30

Vale la pena (non è solo un modo di dire) di ricordare che Vivaio organizzò, con una eloquente sponsorizzazione dell'ACC di Mel, un incontro pubblico al teatro di Belluno con la straordinaria partecipazione di Marco Ponti, quello che sostiene che le ferrovie fanno male anche perché tolgono allo Stato le accise sulla benzina, contro qualsiasi ferrovia in favore dell'autostrada Pian di Vedoia - Salisburgo.
...e polka polka polka / e polka la misera, / de zente ghe nè tanta, / anca de zente seria / che sa la diferenza / che lè tra l far e l dir, / ghe nè chi inveze sa / po-co tra far e molto tra dir!
Avatar utente
aln
rotaia 36 RA
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: gio mag 26, 2005 9:56
Località: Succursale del Piave km 16 + 824

Re: Nuove elettrificazioni in arrivo

Messaggiodi lucam91 » mar set 29, 2020 20:03

È stata pubblicata una circolare di RFI, in vigore dal 30 ottobre, che autorizza ufficialmente per uso commerciale, l'elettrificazione della tratta Camposampiero-Cittadella-Bassano.
Pertanto è molto probabile che col cambio orario di Dicembre 2020, verranno utilizzati materiali elettrici per i Padova-Bassano.
Luca Mazzucco - lucam91
Avatar utente
lucam91
rotaia 50 kg/m
 
Messaggi: 434
Iscritto il: gio lug 06, 2006 9:04
Località: Soligo (TV)

Precedente

Torna a Notizie ferroviarie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron