Crea sito

EN 236/237 Vienna

Esperienze di viaggio turistiche nazionali e non...

Moderatore: TreniBelluno Staff

EN 236/237 Vienna

Messaggiodi Stazione per l'Alpago il mar dic 29, 2015 22:18

Qualcuno ha esperienza dei notturni su Vienna? Stavo vedendo come raggiungere la capitale austriaca e trovo questo treno molto comodo come orari, ferma a Conegliano, c'è la possibilità di partire da casa e al ritorno alle 8 e mezza sei a Belluno.
In Italia ci sono due tipi di matti: quelli che si credono Napoleone e quelli che vogliono risanare le Ferrovie dello Stato (G. Andreotti)
Avatar utente
Stazione per l'Alpago
rotaia 50 kg/m
 
Messaggi: 294
Iscritto il: mar nov 10, 2015 20:55

Re: EN 236/237 Vienna

Messaggiodi Biagio il mer dic 30, 2015 0:14

Non sono mai andato a Vienna con un treno notturno, ma ti dico: parti! Un'andata e ritorno di notte ti fa guadagnare due giorni per la visita (o il lavoro, non so) e poi c'è il vantaggio di trovare il treno a due passi da Belluno. Ho visto poi che questi EN non fanno la linea del Semmering, ma il giro più lungo per Salzburg e Linz, quindi se non dormi hai tanta più ferrovia da vedere.
Quindi parti, e poi ci racconti!
Avatar utente
Biagio
rotaia 50 kg/m
 
Messaggi: 802
Iscritto il: dom lug 25, 2004 23:21
Località: Vicenza - Feltre

Re: EN 236/237 Vienna

Messaggiodi aln il gio dic 31, 2015 10:37

Ho viaggiato più volte con l' EN 236/237, l'ultima volta pochissimi giorni fa. Il treno ha orari "comodi", è relativamente lento con soste prolungate a Villaco e Salisburgo per manovre di scomposizione e composizione del treno, fa un giro un po' largo, ma viaggiando di notte queste cose non pesano visto che si arriva per le 8 a Vienna. Passa per la dorsale austriaca Salisburgo - Vienna che non offre ai finestrini uno spettacolo paragonabile a quello del Semmering, però ricordo una notte d'inverno con tanta neve cielo sereno e luna piena passata appiccicato al vetro tra Spittal e Schwarzach (valico dei Tauri), un tratto di linea spettacolare che comunque consiglierei di percorrere di giorno, e lo stesso vale per il Semmering.
Disponibili sistemazioni di tre tipi: posto a sedere di seconda classe in scompartimenti da sei persone (provato), cuccetta (mai provata) o letto (provato). Nell'ultimo e forse in parte nel penultimo caso sono comprese nel biglietto un set di benvenuto (tappi auricolari, bottiglietta di acqua, bottiglietta di vino, bicchiere d'acqua per lavarsi i denti, salvietta profumata, piccolo asciugamano, saponetta, ciabatte usa e getta) e soprattutto una discreta colazione (la sera si compila il menù scegliendo sei cose ed eventuali ulteriori crocette costano 1€).

Se vuoi saprere altro e posso risponderti, son qua.
Confronto viaggiatori gen. 2015 - gen. 2016: linea BL-Conegliano +11,4%; linea BL-Calalzo +8,8%;
linee BL–TV/PD +1,7%, nonostante il controverso "cambio di Montebelluna" e i "profeti di sventura" secondo i quali nessuno avrebbe più preso il treno. #Sapevatelo!
Avatar utente
aln
rotaia 36 RA
 
Messaggi: 3790
Iscritto il: gio mag 26, 2005 9:56
Località: Succursale del Piave km 16 + 824

Re: EN 236/237 Vienna

Messaggiodi Stazione per l'Alpago il sab gen 02, 2016 19:32

Grazie Aln
sto vedendo di fare entro l'anno una puntatina per vedere Vienna e sto prendendo in considerazione il treno perché mi darebbe la possibilità di essere la mattina a Vienna e di partire la sera, e magari di essere in ufficio la mattina dopo aver cenato sul Danubio.
In realtà non mi interessa eccessivamente il fatto di avere il ferro sotto le ruote né di perdere tempo per strada per agganciare e sganciare i pezzi, ma mi piacerebbe dormire non benissimo ma decentemente in un ambiente pulito (non ho il problema del rumore del treno) e arrivare con una puntualità ragionevole, anche se credo che le tracce dei notturni non siano così tirate né ci sia il traffico del giorno.
I vagoni letto soddisfano a questa mia richiesta?
In Italia ci sono due tipi di matti: quelli che si credono Napoleone e quelli che vogliono risanare le Ferrovie dello Stato (G. Andreotti)
Avatar utente
Stazione per l'Alpago
rotaia 50 kg/m
 
Messaggi: 294
Iscritto il: mar nov 10, 2015 20:55

Re: EN 236/237 Vienna

Messaggiodi aln il dom gen 03, 2016 11:14

https://twitter.com/AlessandroZDN/statu ... 5864235008

Questo è uno scompartimento del vagone letto da tre persone allestito in versione notturna per una sola (quella volta son stato fortunato a viaggiarci da solo). Il secondo letto una volta aperto si appoggia sull'elemento grigio che si vede sulla destra. Il terzo è più in alto, nell'armadio che non si vede a sinistra c'è una scaletta a pioli per raggiungerlo, oltre all'armadio per il cappotto, un lavandino con specchio e la presa eletrica (consiglio di portare con se una moltiplica adatta alle prese tedesche). Nell'allestimento notturno lo spazio non è gran che, diciamo che due persone in piedi cominciano a intralciarsi nei movimenti, però basta fare a turno.La sistemazione la ritengo più che dignitosa, e finora ho trovato una pulizia sempre accettabile e a volte migliore di alcune camere d'albergo a tre stelle. Quanto alla puntualità, di solito non aveva problemi, ma per la questione migranti a Villach e Salisburgo da settembre a oggi è stato soppresso tre volte e ha subito ritardi in arrivo in Italia fino a un ora.
Confronto viaggiatori gen. 2015 - gen. 2016: linea BL-Conegliano +11,4%; linea BL-Calalzo +8,8%;
linee BL–TV/PD +1,7%, nonostante il controverso "cambio di Montebelluna" e i "profeti di sventura" secondo i quali nessuno avrebbe più preso il treno. #Sapevatelo!
Avatar utente
aln
rotaia 36 RA
 
Messaggi: 3790
Iscritto il: gio mag 26, 2005 9:56
Località: Succursale del Piave km 16 + 824

Re: EN 236/237 Vienna

Messaggiodi Stazione per l'Alpago il sab ago 20, 2016 12:43

Fatto.
Andata in cuccetta, sistemazione un po' di fortuna, ma se si sceglie di risparmiare non si può pretendere la suite. Ritorno di giorno con tappa intermedia. I collegamenti interni sono forse un po' ridotti (siamo in un paese di 8 milioni di teste) e lenti anche rispetto agli standard non AV italiani, ma comunque puntualissimi.
Sui binari austriaci si viaggia benissimo, si nota molto la differenza quando si passa il confine a bordo dell'eurocity e si inizia a sentire il tu-tum delle rotaie italiane.
Manca la fermata diurna a Conegliano. Che scandalo incredibile direbbe qualcuno, offensivo verso i tanti pendolari bellunesi e alto-trevigiani.
In Italia ci sono due tipi di matti: quelli che si credono Napoleone e quelli che vogliono risanare le Ferrovie dello Stato (G. Andreotti)
Avatar utente
Stazione per l'Alpago
rotaia 50 kg/m
 
Messaggi: 294
Iscritto il: mar nov 10, 2015 20:55


Torna a Esperienze di viaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite