Crea sito

TreniBelluno si rinnova...una nuova grafica pulita e veloce nel caricamento...buona visione!

Home Page Forum Gallerie Storia Tecnica
Simulazione Video Approfondimenti Mappa del sito Copyright

Gruppo ALn990

testo di Federico Carraro e con l'aggiunta di dati tecnici e disegni di Daniele-E464 di www.leferrovie.it


Le automotrici termiche ALn 990 furono costruite tra il 1950 e il ‘53 in due serie per un totale di 60 esemplari.
La FIAT costruì le unità 1001-1020 e i rimorchi Ln 990 1001-1005, la OM di Milano le unità 3001-3040 e i rimorchi Ln 990 3001-3010. Nel periodo 1964-66 i cinque rimorchi FIAT vennero trasformati nelle ALn 990 1021-1025.
Le ALn 990 erano dotate di un solo carrello motore, azionato da un propulsore Diesel orizzontale a dodici cilindri posto sotto il pavimento. Il cambio era meccanico a 5 marce nelle automotrici FIAT, mentre era idraulico automatico nelle OM.
Ogni automotrice era dotata di 90 posti a sedere, disposti a moduli di quattro nell’unico ambiente a salone.
Negli anni ’50 le ALn 990 espletarono servizi di un certo prestigio (rapidi, diretti e direttissimi) soprattutto al Nord, ma con una discreta presenza anche attorno a Roma e in Sicilia.
A partire dagli anni ’60 e ‘70, a causa dell’elettrificazione di molte direttrici importanti e dell’impiego di materiale elettrico più moderno, le ALn 990 vennero progressivamente relegate a servizi locali di minor impegno, percorrendo numerose linee secondarie in tutta Italia, fino alla radiazione, avvenuta a partire dal 1985 (eccetto alcune unità demolite precedentemente).
La Freccia delle Dolomiti vide l’impiego delle automotrici OM assegnate a Pavia.

Dati tecnici e disegni:


 

Foto del logo per gentilissima concessione di Alessandro De Nardi

Sito realizzato da Centeleghe Mattia

TreniBelluno ©2006/2007